Colui che va alla ricerca di sé stesso è di sicuro un grande esploratore.

Giorni e notti senza sosta si mette in cerca della sua dimora, dimora che non riesce a trovarsi in nessun luogo, che più la si va in cerca e più gli appare non appartenere a questo mondo. È andato in cerca di fiori nel deserto, si è incamminato sulla sabbia più rovente e sulle vette più alte ha tentato di acchiappare le stelle. Ha sfidato la sorte e ha venduto il suo vecchio destino per uno fato ancora non scritto.

Ecco, continua a camminare e cammina oramai sorvolando le nuvole e respirare senza accorgersene nel ventre immenso dell’Universo.

© 2020 all right reserved www.marinoditanno.it