Cerca
  • Marino Di Tanno

IL CORPO DI LUCE DELL’AMORE

Quando due anime incarnate si incontrano, non si incontrano solo i loro corpi ma anche i loro centri energetici.

Se le energie dell’uno e dell’altra sono simili viene a crearsi una reazione e l’energia di uno comincia a fluire in quella dell’altra.

Questo accade anche se i loro corpi si trovano molto distanti.

Man mano che i giorni passano, ci si nutre della presenza dell’altro. La si percepisce in ogni istante, sembra proprio che ovunque vi voltiate e muoviate lei non si stacchi da voi, per questo l’unico pensiero che gli innamorati hanno, è quello rivolto alla propria amata/o.

Quando le energie trovano posto in entrambi, si viene a creare un nuovo corpo di energia che è il corpo di luce dell’amore, della loro unione energetica.

Essi più che raggiungere l’altro desiderano far parte di quel corpo di luce perché desiderano unirsi! Vogliono sentire che l’altro è dentro di sé, e l’unico corpo che può contenere entrambi insieme è quello di luce.

In sostanza quando 2 anime incarnate si amano, non si amano mai in 2, sempre in 3.

Accade così per tutto e per tutti!

Che cosa si vede in realtà in quel corpo di luce?

Si potrebbe scorgere una moltitudine di sfaccettature, una danza continua che contiene le qualità che sono in armonia con le vostre e altre che invece sono risvegliate nell’altro ma in voi sono assopite. E ancora punti luminescenti che sembrano proiettarsi verso un oceano vasto dove neanche la parte più conscia di chi appartengono ne è ancora a conoscenza e da qui percepire le qualità insite, pure e cristalline dell’anima.

Spesso anche la forma che si scorge è avvolta da un alone lucente, proprio come se fosse immersa in un bagno di luce e naturalmente quella forma per voi è perfetta! È l’esempio più esemplare!

Ma l’aspetto luminoso che si scorge in qualcuno spesso lascia anche forvianti, in quanto il corpo fisico potrebbe non apparirci bello quanto quello di luce.

La luce modella la forma anche in base alla nostra percezione stessa di bellezza e i confini, gli orizzonti e le misure sono sempre più ampie e multidirezionali così che nel corpo di luce dell’amore voi potete scorgere un solo corpo ma anche i singoli corpi separati e ognuno potrebbe anche vedere se stesso nel modo che preferisce e potrebbe essere visto secondo quello che preferisce l’altro.

MEDITAZIONE DEL CORPO DI LUCE DELL’AMORE

L’amore produce una sostanza molto densa all’interno di entrambi gli innamorati, quasi assomigliasse a una sostanza mielosa e i loro corpi agli alveari di quell’amore.

Questa esperienza di amare qualcuno è una grande occasione e non la si dovrebbe perdere inconsapevolmente! Essa più di tutto sta risvegliando la consapevolezza che l’Amore è una Presenza e questa Presenza è densa, mielosa, amorevole e più si è Presenti di Lei e più Lei continua a espandersi.

Dunque, quando vi trovate soli e colei/colui che amate non è fisicamente presente, sedetevi al centro di una stanza. Rimanete semplicemente fermi, ad occhi chiusi e fermi nel qui e ora ascoltate crescere dentro di voi questa Presenza, questo Amore. Soffermatevi sul respiro e impreziosite il vostro respiro dell’amore che sentite per la persona che state amando ed espandetelo lentamente in tutta la vostra stanza.

I respiri dovrebbero diventare sempre più profondi, giacché accade che più si è presenti e più anche il respiro si allunga e a quel punto l’energia comincia a salire verso i chakra più alti e comunemente si sperimenta una sensazione orgasmica nel chakra della corona; arrivati a sperimentare questo tipo di amore avete cambiato l’energia in cui vi trovate con una qualità più sottile.

Quanto detto potrebbe davvero apparire molto semplice, e lo è, perché l’amore è semplice e più si porta avanti questa pratica di riempire la stanza in cui si è con l’amore di chi si ama e sempre più si inizierà a essere catturati da un canto, una fragranza e vi sembrerà proprio che ovunque vi voltiate e muoviate questa come un’ombra di luce non si stacchi da voi!

E se non ci fosse un partner, si potrebbe comunque meditare attraverso il corpo di luce dell’amore?

La Creazione vi contiene e così come contiene voi contiene anche la persona che si desidera amare e che in qualche modo la si può identificare come parte stessa della Creazione.

La sensazione che potreste sperimentare è illuminante perché il corpo di luce di Amore che si crea tra voi e l’intera Creazione è semplicemente immenso, infinito!

Ma voi state giocando con una sola forma e questa potrebbe prendere interiormente delle sembianze oppure apparirvi come una semplice percezione… ben venga qualunque sia il modo con cui vi si presenti la Creazione.

Alla fin fine l’esperienza che viene dal corpo di luce con un’altra anima dovrebbe portarvi a vivere proprio quest’ultima esperienza. Infatti i 2 innamorati dovrebbero al culmine della loro unione non avere più una propria identificazione e quindi sentirsi separati. Anche se non esiste un vero culmine perché il corpo di luce continua ad espandersi sempre di più, sempre di più… fino a che anche voi e l’altra anima con cui avete creato il corpo di luce dell’amore della vostra unione, vi riversate per sempre in quello dell’intera Creazione che come suoi figli contiene tutti i corpi di luce dell’amore stesso, che Egli è!


- Marino Di Tanno

20 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

VERSO IL NUOVO MONDO

Un giorno, al mio risveglio un Essere di luce di nome Kryon mi disse: Lo capiremo che noi-i nostri corpi eravamo già pronti e abbiamo atteso, e che tutto quanto era una preparazione al Nuovo Mondo che

LA VOLONTÀ

Soltanto il Divino può rendere Divina la vostra esistenza. Un giorno nei regni di luce un caro maestro di nome Lahiri Mahasaya mi disse: <<Prima di parlare, di fare qualsiasi cosa, dico io: “Aiutami a

IL MAESTRO DISSE…

La bellezza non è necessaria, è superficiale non è qualcosa che ci serve per vivere. I fiori, gli uccelli, i canti, i profumi, le stelle nel cielo… ne avete davvero bisogno? Eppure, questa superficial

© 2020 all right reserved www.marinoditanno.it